Image

CONCERTO DI CAPODANNO 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 Gennaio 2013 – ore 21 –  TEATRO COMUNALE – Thiene (VI)

Novità e tradizione insieme per un augurio di uno speciale 2013.

Il Concerto di Capodanno è una tradizione che a Thiene richiama da alcuni anni un folto pubblico. Organizzato dal Comune di Thiene, Assessorato alla Cultura in collaborazione con l’Associazione Età Serena, avrà luogo Sabato 5 Gennaio 2013 alle ore 21 nella prestigiosa cornice del Teatro Comunale.

 

Musiche di:  Verdi, Wagner,  Feliciani, Kunze, Fucik, Andreson, Reineke

 

SOL-OTTONI NATALIZI

Sol-Ottoni - Orchestra di Fiati - VicenzaSaranno gli Ottoni della Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza ad esibirsi nella città di Schio (VI) nei pomeriggi del 9 e 15  dicembre. L’ensemble è un tipico quintetto “brass” di musicisti che suonano stabilmente nell’orchestra omonima ed è composto da due trombettisti, un trombonista, un cornista, ed un tubista. La musica proposta sarà brillante e varia; spazio quindi verrà dato ai temi natalizi, ma intervallati da altri pezzi forti e briosi in stile swing,  jazz, rag time, blues, qualche passo d’opera e qualche classico riconoscibile anche dai più piccoli; il tutto è stato arrangiato per esaltare le caratteristiche timbriche e le sonorità armoniche di questi strumenti. Questo quintetto d’ottoni è frutto di un progetto parallelo promosso dall’associazione “Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza” che mira alla diffusione della conoscenza musicale attraverso proposte alternative all’orchestra completa.

Per informazioni: info@orchestradifiati.com   –   Mob: 339-8637306

Image

VIVALDI & JAZZ MUSIC

“IL RESPIRO DELLA MUSICA”

Sperimentazione, tradizione ed il tema del Jazz:

La nostra associazione prosegue il proprio percorso verso molteplici direzioni,  non solo fare musica con concerti o partecipazioni ad eventi musicali,  ma anche formazione e divulgazione di una cultura musicale più ampia, attraverso l’organizzazione di masterclass e workshop  specifici anche su temi particolari. L’intento è quello di portare a tutti la conoscenza della musica eseguita da strumenti a fiato,  attraverso vari stili e generi musicali,  proponendosi in diverse formazioni orchestrali sempre comunque col nome di “Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza”.

Già poco più di un mese fa, una selezionata formazione di 30 musicisti, di fiati e percussioni,  si è esibita al Teatro Astra di Vicenza con un innovativo progetto dal titolo “Il respiro della Musica”: uno spettacolo nato da una particolare richiesta della Fondazione “Zambon Open Education” (Zoé): un evento musicale sul tema del Respiro collegato al suono, una serata musicale proposta a chiusura della nota rassegna culturale vicentina “Vivere Sani Vivere Bene 2012”.

La collaborazione con il compositore e jazzista Alessandro Cerino  ha reso possibile la creazione di uno spettacolo a tutto tondo con più elementi artistici. Oltre alla musica meramente eseguita, hanno trovato spazio l’improvvisazione, la poesia, la recitazione in una sorta di alternanza tra suono e parole, tra cadenze e arrangiamenti inediti: la musica classica dei grandi maestri quali Mozart e Vivaldi, viene contrapposta e allo stesso tempo fusa allo stile jazz e all’improvvisazione. L’orchestra ha potuto mettere in luce sonorità timbriche e colori attraverso strumenti  fiato che difficilmente siamo abituati sentire nelle orchestre e nelle bande: una proposta musicale raffinata, ma non ermetica per l’attento pubblico che in sala ha fatto segnare il tutto esaurito. Alessandro Cerino si è esibito in assoli al sax soprano, al sax alto, al clarinetto basso , al flauto traverso e al flauto basso, nonché compositore  di alcuni brani e autore degli  arrangiamenti scritti per la serata, tra i quali spiccano le quattro stagioni di Vivaldi, riscritti e stravolti in chiave jazz.

Ecco alcune immagini della fantastica serata vicentina…

Workshop “Respira il Corpo”

Incontro con i maestri Ravazzolo e Cerino: due giornate di respirazione rilassamento e… divertimento!

Due giornate didattiche davvero riuscite quelle che hanno coinvolto ragazzi studenti del conservatorio ed appassionati musicisti provenientti da tutto il Veneto e dal Trentino incentrato sul tema della respirazione, rilassamento e le tecniche sonore per strumenti a fiato. L’incontro è stato promosso dall’associazione “Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza” che ha ingaggiato due grandissimi professionisti come Alessandro Cerino e Giorgio Ravazzolo.

Cerino, polistrumentista e jazzista, un veterano per questo tipo di didattica, e grande estimatore di tutto il mondo indiano per quanto riguarda le tecniche di respirazione e rilassamento;

Ravazzolo, anche lui già flautista diplomato, è ora dei più importanti insegnanti Italiani di Tecnica Alexander, una speciale tecnica di rilassamento praticata attraverso un lento movimento del proprio corpo, in cui corpo stesso e il pensiero inconscio si fondono per formare armoniosamente una cosa sola.

Le lezioni si sono tenute sabato 6 e domenica 7 Ottobre  al Villino Rossi di Povolaro di Dueville (VI) presso i giardini e la sede del Complesso Strumentale “Vincenzo Bellini” che gentilemente ha messo a disposizione la propria sala prove gli anessi locali. Vi proponiamo qui sotto alcune foto di alcuni tra i momenti più belli e conviviali.

 

 

LE QUATTRO STAGIONI come non le avete mai sentite

Il jazzista – compositore

ALESSANDRO CERINO

&

ORCHESTRA DI FIATI

presentano  :

“ IL RESPIRO DELLA MUSICA ”

…un’ anteprima assoluta, uno spettacolo unico e sconvolgente,

da ascoltare tutto d’un fiato…

Si conclude con la musica la quarta edizione di “Vivere sani, Vivere bene 2012″ la rassegna autunnale dedicata alla salute e al benessere,  ricca di appuntamenti nei principali teatri e sale di Vicenza dedicata quest’anno al tema del respiro e organizzata dalla Fondazione Zoè di Vicenza. Una formula sperimentata  con successo è quella del multi-linguaggio, un modo efficace per parlare di respiro attraverso molteplici discipline in grado di stimolare un pubblico eterogeneo, accompagnandolo in un percorso che va ad approfondire tre ambiti: salute, società e cultura.

Il respiro, non solo un semplice atto fisico, esso ci accompagna in ogni istante della nostra vita e come tale rappresenta un ponte di collegamento, un dialogo, tra il mondo ci circonda e quello interiore. Un flusso di sensazioni, emozioni, energie che “respiriamo” ogni giorno nell’ambiente in cui abitiamo. E’ quest’ultima in particolare, la musica che trova spazio per il dialogo l’Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza   con piacevole sorpresa, una disinvolta e impertinente rilettura in chiave jazz di alcune pagine indelebili del periodo barocco e veneziano come le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi al teatro Astra (contrà Barche 53) domenica 14 Ottobre 2012 alle ore 20,45. Ma questa è solo una delle preziose  chicche che L’Orchestra Di Fiati della Provincia di Vicenza proporrà al pubblico della città del Palladio.

Per l’occasione L’Orchestra si avvale della preziosa collaborazione del jazzista polistrumentista Alessandro Cerino,  compositore e autore di tutti gli arragiamenti scritti appositamente per la serata. Alessandro Cerino, in arte Sandro, è musicista che viene da esperienze poliedriche , didatta, compositore e arrangiatore;  ha collaborato come collaudatore e progettista per la Orsi, storica azienda di strumenti musicali ed è stato scelto dalla Casio come musicista a cui legare l’immagine del sassofono MIDI  assieme a Herbie Hancock, Sydney Jordan e Richard Clayderman. Come compositore classico ha scritto per Maurizio Simeoli, Alessandro Marangoni, Francesco Loi e ha collaborato come arrangiatore con Lucio Dalla e Roberto Vecchioni; pubblica per le Edizioni Curci e ha firmato tre regie teatrali.


Cerino è  un artista schietto e puro, poco allineato alle regole dell’industria dello spettacolo, ma è uno che gli spettacoli li ha fatti e diretti in più di trent’anni di carriera,  uno che crede ancora nella musica come vitale espressione artistica umana.  Cerino, è personaggio inqueto  e imprevedibile , suona a suo modo svariati strumenti a fiato come il clarinetto basso, sassofoni e  flauti di tutte le misure.  Attraverso una fusione continua di effetti musicali egli va alla ricerca continua di abbinamenti sonori, vocali e ritmici, che trascendono tutte quelle regole armoniche e timbriche a cui siamo abituati. Non il solito concerto jazz o cameristico quindi, piuttosto una sorta di lezione concertante  un curioso programma in anteprima, una vera e propria esplorazione del respiro in musica, che sarà anticipato  già in apertura di serata  con una sorta di crescendo Rossiniano. La scelta di proporre un’orchestra di fiati non è casuale,  essa, per  definizione, è formata da strumenti che sfruttano principalmente la colonna d’aria prodotta dal fiato che mette in vibrazione armonica lo strumento e quindi produce il suono; questo suono prodotto dall strumento non è altro che la naturale risoluzione di un semplice respiro. Durante la serata verranno introdotte delle distinzioni tra i vari tipi di respiro: quello circolare, ritmico, il diaframmatico, il respiro come attacco o come pura espressione artistica. La musica verrà intervallata da alcuni momenti didattici e scandita dalla lettura di alcuni testi che cercheranno di coinvolgere lo spettatore accompagnandolo con azioni sceniche correlate alla voce. Oltre alla rivisitazione jazz dell’opera vivaldiana più conosciuta  verranno interpretate alcune tra le più belle pagine del repertorio per fiati, sarà eseguito un pezzo per ottoni “sonata pian e forte” che metterà in risalto le dinamiche degli strumenti  e alcuni pezzi di Wolfang Amadeus Mozart, le Nozze di Figaro e due serenate, tra cui la famosa “Gran Partita”.  I fiati vicentini assieme ad Alessandro Cerino saranno diretti, come di consueto,  dal giovane  maestro  Andrea Loss, un nome importante in campo nazionale e internazionale.

Video

CORSO TECNICA ALEXANDER

“RESPIRA IL CORPO”

 GUARDA IL VIDEO…..

Corso sulla Tecnica “Alexander”,  tecniche di respirazione e tecniche particolari per gli strumenti a fiato

tenuto dal Prof. Giorgio Ravazzolo e  dal Prof. Alessandro Cerino  a Povolaro di Dueville (VI)  sabato 6 e domenica 7 Ottobre 2012

Le due giornate di incontro sono rivolte a musicisti dilettanti e professionisti, ma anche a coloro che vogliano approfondire il tema del RESPIRO per un miglioramento del proprio benessere e della qualità del vivere.

Il tema della respirazione sarà trattato con l’approccio alla “tecnica Alexander”, per gli strumentisti a fiato verranno descritte in dettaglio tutte le tecniche di respirazione e verranno approfondite le possibilità sonore estreme degli strumenti, in particolare dei flauti e degli strumenti ad ancia.  Sono previste 12 ore di lezione distribuite in due giorni formativi. Le lezioni saranno svolte da entrambi gli insegnanti per coloro che intendono applicare le metodologie imparate allo studio del proprio strumento, invece, per i non strumentisti,  le lezioni avranno un’apposita sezione di approfondimento sulle diverse applicazioni da parte del prof. Ravazzolo. Alle lezioni si potrà partecipare anche in qualità di uditori.

Per informazioni, prezzi dei corsi e iscrizioni vedere la apposita sezione cliccando su  REGOLAMENTO

e/o scrivere a info@orchestradifiati.com

Riassunto dei temi del corso: 

Il Tecnica F. M. Alexander rappresenta un valido complemento alle risorse dell’uomo in termini di autoconsapevolezza ed educazione della persona. Ideata dall’attore teatrale Frederik Matthias Alexander (1869-1955), questa disciplina trova applicazione come metodo di rieducazione psicofisica sia nella recitazione che nell’esecuzione musicale e nella danza. Essa insegna a conoscere come usare meglio il nostro corpo durante tutte le attività che svolgiamo, favorendo maggior libertà di movimento, leggerezza, coordinazione sottile ed equilibrio. Riuscire, ad esempio, a suonare uno strumento con la naturale scioltezza dei movimenti e con corretta “postura”, vuol dire spesso trovare una soluzione a ostacoli tecnici, ansie da prestazione, impostazioni ed abitudini sbagliate. Eliminando le tensioni inutili, questa disciplina ci permette, inoltre, di esercitare un dominio consapevole sulle reazioni istintive e sulle emozioni. [approfondisci]

Tecniche di respirazione e tecniche “particolari” degli strumenti a fiato 

Argomenti specifici trattati dal Prof. A. Cerino

  • frullato
  • respirazione circolare (metodo riserva aria, particolarmente adatto ad ance ed ottoni)
  • respirazione circolare (metodo spinta dal diaframma indicato per  i flauti)
  • applicazione e sviluppo armonico della respirazione circolare
  • suoni armonici
  • armonici simultanei
  • slap ( per sassofoni e clarinetti)
  • suoni percussivi ( per flauti)
  • effetto conchiglia ( per flauti)
  • uso della voce ( flauti)
  • il Growl ( ance)
  • suoni distorti
  • suoni ribattuti (armonici alternati)

Di base ci sarà anche un discorso sul timbro, sull’uso generale della respirazione e sulla risonanza di labbra e palato, tecniche utili anche ad attori ed oratori. I frequentanti effettivi avranno la possibilità di suonare brevi brani musicali appositamente preparati e sperimentare le tecniche affrontate con collettivi improvvisati e semi improvvisati. Sono ammessi uditori che, di tanto in tanto (se lo desiderano) potranno essere chiamati a interagire con gli effettivi.

 

Masterclass in Tromba con Alberto Frugoni

Scuola di Musica e Teatro “A. Salieri”  

presenta:

MASTERCLASS

in

TROMBA e PIANOFORTE
Stage di approfondimento e perfezionamento

11-12-13 giugno 2012

Centro Culturale di San Giorgio in Braida – Verona
Tromba: Alberto Frugoni
Pianoforte: Irene Frigo

Con la collaborazione dell’Associazione “Progetto Mikrokosmos”– Verona

 

Masterclass di tromba:   ALBERTO FRUGONI

La masterclass è aperta ad allievi di conservatori e scuole musicali, professionisti e non, senza esame di ammissione. Il corso ha la finalità di migliorare le proprie conoscenze tecniche e musicali, applicate allo studio della tromba; è gradita la presentazione di brani di qualsiasi livello tratti dal repertorio didattico, concertistico e cameristico. Verranno affrontati problemi e quesiti legati alla tecnica strumentale, buona postura ed impostazione cui seguirà un approfondimento della letteratura trombettistica di tutti i periodi storici. Se espressamente richiesto si potrà anche iniziare un approccio alla tromba naturale, con una panoramica storica, stilistica e i primi rudimenti tecnici dello strumento. Sarà a disposizione una pianista che assisterà gli studenti ed affiancherà il docente nella preparazione dei brani presentati.

Masterclass di pianoforte:      IRENE FRIGO

La masterclass avrà come oggetto lo studio di brani tratti a libera scelta dalla letteratura pianistica e sarà aperta sia agli studenti di conservatorio che a quelli di scuole musicali, professionisti e non, senza limiti di età. Possono partecipare tutti i musicisti (solisti e pianoforte a quattro mani) che desiderano approfondire, perfezionare e finalizzare il loro lavoro su un programma o su singoli brani al fine di affrontare concerti, esami, concorsi, ma anche per una pura ricerca personale. Ogni solista partendo dalla sua effettiva preparazione fisserà con il docente alcuni obiettivi personalizzati, concreti e raggiungibili nei giorni di corso. Il lavoro sarà inoltre fi nalizzato a rimuovere gli ostacoli di natura tecnico-strumentale, musicale o emotiva, che spesso separano un musicista dall’espressione delle proprie migliori qualità artistiche.

Stampa il modulo di iscrizione qui sotto:

Modulo Volantino e Iscrizione

Video

E’ NATA UNA NUOVA ORCHESTRA !!!

L’Orchestra di Fiati della Provincia di Vicenza è un gruppo orchestrale composto da cinquanta giovani musicisti provenienti dal territorio vicentino uniti dalla passione per la musica e per gli strumenti a fiato.

Il gruppo, seppur giovane per formazione, riunisce affermati professionisti e giovani talenti del conservatorio. La direzione artistica è gestita autonomamente dall’orchestra stessa ma la conduzione spetta all’abile bacchetta di Andrea Loss, il direttore principale, uno dei più giovani e premiati direttori di orchestre di fiati nel panorama italiano ed europeo.

L’ensemble, nato nell’estate del 2010, è stato selezionato con audizioni singole ed uno stage  formativo a più sezioni di strumenti finalizzato alla creazione di un solido, equilibrato ed integrato organico, in grado di eseguire ed interpretare repertori di alto livello nei generi musicali differenti.

L’integrazione principale si evidenzia sicuramente nella sezione delle percussioni specialmente quelle con tastiera (celesta, glockenspiel, xilofono, vibrafono, marimba, campane tubolari). Per alcuni repertori sono stati introdotti strumenti più comuni nelle orchestre sinfoniche classiche che nelle bande moderne, come il contrabbasso a corde, le doppie ance (oboe, corno inglese, fagotto e controfagotto), e l’arpa, ma anche quelli più pop e folk quali il pianoforte, l’organo hammond, la fisarmonica ed il violino.

Questo complesso organico rende possibile l’esecuzione di repertori decisamente variegati che possono spaziare dal classico sinfonico alle moderne colonne sonore dei film, dal lirico operistico europeo al musical americano, dal caro vecchio swing al funk più contemporaneo, per arrivare alle grandi composizioni originali per symphonic band o alle tradizionali marce passando poi per il pop, il jazz, il blues e il rock.

Il genere, comunque, è quello che piace al pubblico: brillante, mai scontato né banale negli arrangiamenti, seguendo un po’ l’orma già tracciata da famosissime wind orchestras  internazionali quali ad esempio la “Dallas Wind Symphony”, la “Tokyo Kosei Wind Orchestra”, la “Cincinnati Wind Symphony” o la “Eastman Wind Ensemble”.

Queste premesse offrono all’ orchestra di fiati vicentina obiettivi molto ambiziosi. Molte sono le caratteristiche proprie sulle quali si potrà contare, tra le quali sicuramente c’è la capacità di aggregare, di divertire e di farsi apprezzare da un vario e vasto pubblico

 VideoClip: Pirati dei caraibi (Pirates of Caribbean) – Hans Zimmer